Beffato nel primo incontro, super nel secondo: Piacenza Baseball impatta con Alghero

08 Maggio 2022

Piacenza baseball e Catalana Alghero si spartiscono la posta in palio: i biancorossi recriminano per un primo incontro perso all’ultimo inning, ma rialzano subito la testa e piegano gli avversari con un importante divario nel secondo.
Pareggio che va un po’ stretto ai ragazzi di Marenghi, ma che dimostra una volta di più il livello di competitività del Girone A della Serie B.
LA CRONACA
GARA1
CATALANA 0-0-4-0-0-0-0-2-2 8
PIACENZA 0-2-0-1-0-1-1-1-0 6
Formazione: Chacon int, Gardenghi ric, Schiavoni 3b, Calderon es, Cufrè dh, Minoia ec, Gibson 1b, Molina ed, Perez 2b. Lanciatori: Dall’Agnese (rl6 bv5 bb3 k4 pgl4), Carnevale (rl3 bv3 bb3 k7 pgl2). All.: Marenghi

Piacenza passa in vantaggio al secondo attacco grazie al singolo di Minoia, seguito dal fuoricampo interno di Kevin Bryan Gibson, ma al terzo inning i sardi ribaltano la situazione attraversando il piatto per quattro volte: Dall’Agnese paga a caro prezzo una base per ball concessa quando, con due eliminati, due singoli ed un triplo di Di Turi sparecchiano le basi.
A questo punto inizia la rimonta piacentina, coadiuvata dalla difesa che nei quattro innings successivi non concede più nulla agli avversari: accorcia le distanze al sesto con la volata di sacrificio di Gibson che spinge a punto Cufrè; pareggia al settimo grazie a Perez che batte un singolo, ruba la seconda e poi avanza per due volte su altrettanti lanci pazzi; si porta in vantaggio all’ottavo con un doppio di Calderon seguito da un singolo di Molina.
La Catalana però ribatte subito e si riporta sul pari con una base ball, un singolo ed un doppio. Inizia così il nono inning sul punteggio di 6-6.
All’ultimo attacco di Alghero però la difesa piacentina commette un paio di imprecisioni che fruttano ai sardi i due punti che risulteranno decisivi a fine incontro.

GARA2
CATALANA 0-0-0-0-0-0-1 1
PIACENZA 0-1-1-4-3-1-2 12
Formazione: Perez dh, Chacon int, Schiavoni 3b, Calderon es, Gibson 1b, Minoia ec, Gardenghi ric, Contardi ed (Pinoia), Casana 2b. Lanciatori: Cufrè (rl6.2 bv3 bb1 k4 pgl1), Sanna L. (rl0.1 bv0 bb0 k0 pgl0) All.: Marenghi G.

Secondo incontro a senso unico che vede il Piacenza dominare in difesa e segnare costantemente punti in attacco fino ad arrivare al margine di undici punti al settimo inning, il che equivale alla fine anticipata del match per manifesta superiorità.
Di nuovo in vantaggio al secondo attacco grazie a Minoia che ruba due basi, i biancorossi raddoppiano al terzo inning con un lungo triplo di Perez per poi segnare quattro punti al quarto: colpito Minoia, singolo di Gardenghi, bunt di sacrificio di Contardi, singoli di Casana, Chacon e Schiavoni; altri tre punti arrivano al quinto attacco casalingo: valida di Gibson, base ball Minoia, singolo di Gardenghi, volata di sacrificio di Contardi, un lancio pazzo ed un errore. Mentre Cufrè prosegue la sua marcia dominante dul monte di lancio tenendo costantemente a zero gli avversari, l’attacco produce il punto del 10-0 al sesto inning grazie a Minoia che con una valida in campo opposto spinge a punto Schiavoni.
A quel punto basterebbe tenere di nuovo a zero la Catalana nel suo settimo attacco per chiudere anzitempo la partita, ma i biancoazzurri rialzano la testa e con una segnatura frutto di due valide ed un colpito escono dal margine di dieci punti di distacco.
Nella parte bassa del settimo inning però Piacenza ristabilisce le distanze: come in occasione del secondo incontro a Codogno è di nuovo Davide Casana a porre la parola fine all’incontro, stavolta con un fuoricampo interno che porta a casa anche il punto di Pinoia.
Prossimo turno in trasferta a Milano contro una delle favorite della viglia, neo retrocessa e con tanta voglia di riscatto.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà