La Travese vince la coppa e va in seconda categoria. Altra delusione per il Gropparello

09 Giugno 2022

Pubblico delle grandissime occasioni, striscioni, bandiere e anche qualche fumogeno hanno fatto da cornice alla finale di Coppa Coni valevole per la promozione diretta in seconda categoria. Quasi 400 tifosi sulla tribuna del “Curtoni” che per più di novanta minuti hanno sostenuto le squadre in campo. A sfidarsi i gialloverdi del Gropparello contro i gialloneri della Travese.

Dopo una partita equilibrata la squadra di mister Faccini ha ribaltato i pronostici – che vedevano favorita la formazione della Val Vezzeno – prendendosi la meritata promozione in Seconda categoria grazie alla vittoria, con il risultato di 2-1, della Coppa Coni. Per il Gropparello, allenato da mister Pellegrini il finale di stagione sembra maledetto: dopo la sconfitta in finale playoff contro il Cadeo, ieri è arrivata la seconda amara delusione.

La Travese ha alzato la coppa grazie a due subentrati: a meno di dieci minuti dal fischio finale infatti è la palla filtrante di Monfasani a liberare Balletti, che da pochi passi fredda De Meo con un tiro secco vicino all’incrocio dei pali, valevole il 2-1 finale.

L’unica costante per i gialloverdi è stata Bance: il numero 17 ha firmato dal dischetto il gol del provvisorio pareggio che poteva cambiare il volto all’intera annata. Non è bastato. Così come non è stata abbastanza la determinazione di Uttini dalla panchina, nonostante le condizioni fisiche precarie dell’attaccante. Il primo gol del match è a firma di Struzzi. Una rete arrivata dopo dopo 45 minuti in cui il Gropparello sembrava essere disposto meglio in campo.

Al triplice fischio grande festa per i giallneri che tornano in seconda dopo un purgatorio di cinque anni; lacrime e tanto dispiacere invece per il Gropparello che ancora una volta non è riuscito a fare il passo in più, quello indispensabile per poter salire di categoria.

LA FOTO GALLERY DI MASSIMO BERSANI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà