Coronavirus

“Turni massacranti al fianco di pazienti soli. Aiutateci stando in casa”

19 marzo 2020

“Come si fa a non commuoversi? Un paziente intubato ma vigile mi ha fatto dei segni, ma non capivo… Quindi gli ho dato una penna e un foglio”. Comincia così la testimonianza di Laura Blanco, infermiera dell’ospedale di Piacenza, che in queste ore è diventata virale sui social network. L’operatrice sanitaria ha riportato su Facebook il dialogo scritto con un uomo contagiato da Coronavirus: “Lui: vivo? Io: certo che ce la farai. Lui: non ci vediamo più? Io: domani lavoro al pomeriggio e ci vedremo. Lui: le voglio bene. Io: grazie caro, adesso stai tranquillo e vedrai che andrà tutto bene. Lui: siete tutti gentili ma non vi conosco”.

A Liberta.it l’infermiera ha ribadito l’appello a rispettare le disposizioni delle autorità: “E’ una situazione molto complicata: noi operatori sanitari affrontiamo turni massacranti, mentre i pazienti si trovano da soli, senza parenti al loro fianco. Noi ce la mettiamo tutta. Vi chiedo solo di aiutarci: restate a casa”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Uncategorized

NOTIZIE CORRELATE