Scofield e Holland: i nomi stellari del prossimo Jazz Fest, al via domani

29 Agosto 2021

Archiviato con successo l’ottavo “Summertime in jazz” è già tempo di anticipazioni per la XVIII edizione del “Piacenza Jazz Fest” e la prima indiscrezione che trapela dall’associazione culturale piacentina presieduta da Gianni Azzali è decisamente ghiotta. Il cartellone è ancora top secret ma sarà svelato a breve: domani, lunedì 30 agosto a mezzogiorno in conferenza stampa alla Fondazione di Piacenza e Vigevano. Un annuncio che, in serata, come tradizione vuole, sarà seguito nell’Auditorium di via Sant’Eufemia da un emozionante concerto inaugurale di anteprima.

Intanto, si può anticipare che il Festival partirà ufficialmente il 18 settembre dallo Spazio Rotative di Libertà. Conterà su ben 10 “main concerts” oltre ad una serie di appuntamenti collaterali e si chiuderà il 24 ottobre alla Galleria Alberoni dove, nella Sala degli Arazzi, arriveranno finalmente due numi tutelari del jazz mondiale dopo l’annullamento dell’anno scorso a causa delle restrizioni Covid internazionali.

L’augurio è che sarà “buona la seconda” per la data piacentina del fantastico “tandem” tra John Scofield e Dave Holland, il chitarrista americano del ’51 e il contrabbassista inglese del ’46. Holland in carriera è stato al fianco di Miles Davis, Herbie Hancock e Chick Corea. Il secondo, mito vivente di un chitarrismo jazz seminale e camaleontico, ha segnato la storia con Gary Burton, Gerry Mulligan, Dave Liebman, Steve Swallow e con lo stesso Davis.

Due fratelli nello spirito che hanno tracciato strade nuove nell’ambito dei loro strumenti, finalmente insieme a Piacenza tra composizioni originali e standard jazz, virtuosismo e divertimento, uniti ad un suono che sa andare in profondità.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà