Il Piacenziano per Expo 2015. Menozzi: “Ripristiniamo i sentieri interrotti”

16 settembre 2014

Gigi Menozzi

«Siamo pronti ad aprire i sentieri interrotti nella Riserva del Piacenziano: l’obiettivo è quello di rendere fruibili almeno due sentieri per l’Expo 2015». A proporlo è l’Antonino d’oro Gigi Menozzi, 87enne educatore scout, che spinge per il ripristino della zona protetta tra Lugagnano e Castell’Arquato, da diverso tempo abbandonata e con scarsa manutenzione.

Tra gli obiettivi di Menozzi, il ripristino della canonica di Prato Ottesola, dove già esiste una base scout che da maggio ad ottobre del 2015 potrebbe ospitare, assieme alle altre strutture Agesci del piacentino, gli scout in arrivo da tutto il mondo in occasione dell’Expo. Così, quel luogo potrebbe diventare una “base” per la riscoperta della natura e della geologia in Valdarda. Una proposta condivisa anche dall’assessore comunale di Lugagnano Andrea Bonfanti, che invita però a concordare gli interventi con l’ente Parco e rilancia la struttura della Torricella, a Chiavenna Rocchetta, come “centro” turistico e territoriale legato al Piacenzano.

riserva del Piacenziano

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE