Sede provinciale

Protezione civile alpini, secondo furto in pochi mesi. Sparite 10 brandine

1 febbraio 2018

 

 

Un furto che aveva indignato tutta la cittadinanza era quello subito dall’Unità di Protezione civile degli alpini di Piacenza nel settembre scorso quando i soliti ignoti si intrufolarono nella sede di via Cremona portando via diverse attrezzature utilizzate per le attività di antincendio boschivo e, in caso di emergenze, per aiutare la popolazione in difficoltà. Diverse le iniziative organizzate dai volontari per acquistare il materiale illecitamente sottratto. I malviventi sono tornati a colpire nella notte tra martedì 30 e mercoledì 31 gennaio. Dopo aver rotto una finestra, uno o più banditi sono di nuovo entrati nei locali della sede provinciale della Sezione alpini e hanno sottratto dieci brandine. Amareggiato il coordinatore dell’Unità di Protezione civile, Maurizio Franchi, ha dichiarato: “Purtroppo siamo finiti nel mirino dei ladri, questi sono furti odiosi perché il materiale non serve a noi ma è a servizio di tutta la cittadinanza”. “Dopo il furto di settembre avevamo preso precauzioni ora attiveremo nuovi sistemi di allarme” ha commentato Roberto Lupi, presidente provinciale della Sezione alpini.

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE

×

Newsletter di Liberta.it

E' disponibile la newsletter di Libertà!

Per voi la possibilità di ricevere i nostri contenuti del giorno direttamente nella vostra casella e-mail.

Iscrivetevi subito! Non sono interessato, non mostrare più l'avviso