Per un debito di 200mila euro

“Sequestrato e minacciato per vendere un quadro di Monet”. A processo un 64enne di Alseno

21 aprile 2018

20180420-224536.jpg

Un debito di oltre 200mila euro per un progetto imprenditoriale mai andato in porto e due quadri attribuiti a Monet e Cézanne che, se venduti, avrebbero permesso di risarcirlo. Sono gli ingredienti di una intricata vicenda che si è svolta tra Alseno e il Basso Parmense, sfociata in un processo iniziato ieri di fronte alla Corte d’Assise di Piacenza. Imputato un 64enne di Alseno, che deve rispondere del reato di sequestro di persona con scopo di estorsione, oltre che di tentata estorsione.

Tutti i dettagli sul quotidiano Libertà in edicola.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE