Cadeo

Selta in crisi, chiede il concordato preventivo: tremano 137 lavoratori

12 dicembre 2018

Selta rischia il fallimento. La società, con sede operativa a Cadeo e sede legale a Milano, ha proposto una domanda di concordato preventivo riservandosi di presentare un piano di accordi di ristrutturazione dei debiti, che complessivamente ammontano a 47 milioni di euro. A rischio, quindi, i 137 lavoratori della sede di Cadeo.

Non si è fatta attendere, a tale riguardo, la risposta dei sindacati: “L’azienda ha tenuto all’oscuro i lavoratori del fatto che avesse portato i libri in Tribunale – precisano Maurizio Mori della Cgil di Piacenza e Luigi Bernazzani della Fim Cisl -. E’ l’ennesimo gesto di arroganza di una società che non ha mai dato retta, in questi anni, né a noi né tantomeno ai revisori che sottolineavano, nell’ultimo bilancio societario, alcune voci di gestione da mettere sotto controllo”.

Per queste ragioni i lavoratori di Selta hanno deciso di imbastire un presidio di fronte ai cancelli dell’azienda in occasione dell’incontro sindacale previsto per la mattinata di venerdì 14 dicembre.

IL COMUNICATO DEI SINDACATI

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE