Ieri in città

Litiga con il controllore, arriva la polizia e lo arresta per spaccio

18 gennaio 2019

Due differenti arresti per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio sono stato compiuti ieri dalla polizia di Piacenza.

Il primo, effettuato dalla squadra mobile in collaborazione con la divisione anticrimine, ha interessato un giovane operaio piacentino 25enne che nel mobiletto della cucina di casa custodiva 84 grammi di marijuana e quasi 3 di hashish, oltre al materiale per il confezionamento. La perquisizione della sua abitazione in centro a Piacenza è arrivata dopo accertamenti e indagini a suo carico. Ora il giovane è ai domiciliari in attesa di giudizio.

Il secondo arresto, sempre per droga, è il risultato di un controllo di un 21enne nigeriano senza fissa dimora, con precedenti specifici e non in regola perché già espulso a novembre, effettuato in seguito a una lite con un controllore Seta, perché trovato senza biglietto in piazzale Roma.

Gli agenti gli hanno trovato addosso 6 grammi di marijuana e 22 di hashish, tutti già confezionati in dosi e pronti per lo smercio. Sequestrati anche due cellulari e 25 banconote da 5 euro false. Il 21enne è stato denunciato anche per possesso di banconote false. Per lui il processo per direttissima.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE