Federconsumatori

Truffa del catalogo, una firma può costare fino a novemila euro

14 marzo 2019

La “truffa del catalogo” è arrivata anche a Piacenza. A Federconsumatori sono giunte numerose segnalazioni di cittadini che hanno sottoscritto contratti di tre anni dopo aver accettato la consegna a domicilio di un catalogo di prodotti di vario genere, sia per la casa che per la persona, dove però non erano specificati i prezzi dei singoli acquisti.
Il consumatore si è trovato in realtà legato a un impegno di 60 mesi pagando fino a 9mila euro. “Bisogna prestare molta attenzione prima di firmare un contratto – ha spiegato Angela Cordani di Federconsumatori – soprattutto occorre stare attenti alle clausole vessatorie contenute nei documenti. Noi siamo a disposizione per dare qualsiasi informazione. Per recedere si ha tempo 14 giorni ma i casi che abbiamo seguito, grazie ai nostri legali, hanno ottenuto una proroga di 90 giorni”.

Intanto l’associazione ha aperto un punto informativo anche a San Nicolò ospitata dalla sede della Cgil di via Curriel 7.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE