Trail

Neve, salite e capitomboli: Pau vince la quarta prova del campionato invernale di corsa in montagna. VIDEO

27 gennaio 2019


Tante salite, tanta neve e pure qualche capitombolo, per fortuna, senza grosse conseguenze. Questa mattina, a San Michele di Morfasso, è andata in scena il Trail del Parco, quarta prova del nostro campionato provinciale di corsa in montagna.

A battere tutti è stato il piacentino Davide Pau, portacolori di Synergy, che ha macinato i 18 chilometri e gli oltre 1100 metri di dislivello positivo del percorso in 1 ora 54 minuti e 10 secondi. Per Pau, che al momento è nettamente in testa al campionato, però è stata tutt’altro che una vittoria facile. I sentieri di gara completamente innevati e quindi particolarmente scivolosi hanno dato filo da torcere un po’ a tutti e anche l’atleta di Synergy ha pagato dazio, inanellando un paio di capitomboli proprio sulla lunga discesa finale, mentre lottava per rintuzzare gli attacchi degli inseguitori.

Inseguitori che non lo hanno mollato mai, tallonandolo praticamente fin sul traguardo: Davide Cigalini ha chiuso al secondo posto per appena 6 secondi (1:54:18); e pure Stefano Tosi, terzo, alla fine ha accusato un ritardo di soli 27 secondi (1:54:37).

Tra le donne, invece, a battere tutti è stata la fortissima reggiana Isabella Morlini che ha chiuso in solo 2 ore e 1 minuto, rifilando distacchi pesanti a tutte le avversarie. La bresciana Monica Vagni, seconda, ha chiuso in 2 ore e 11 minuti, mentre Aurora Maria Flentea, romena ma piacentina d’adozione che corre per i Lupi d’Appennino, ha tagliato il traguardo ancora più staccata in 2 ore e 25 minuti.

Tornando a neve e capitomboli, Giovanni Signaroldi, veterano del trail della nostra provincia, è stato protagonista di un incidente tanto singolare quanto privo di conseguenze. Nell’attraversare un ponticello, un’asse forse fradicia per la neve, ha ceduto “ingoiando” l’atleta, che però se l’è cavata giusto con un po’ di spavento. «Sul ponte non mi sono fatto nulla – ha detto Signaroldi -. In compenso dopo mi sono preso pure una ramata in faccia, ma va bene così. Mi sono divertito tantissimo oggi sulla neve e anche questo è trail».

Martedì 27 gennaio interviste e approfondimenti sulla gara in edicola su Libertà

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Provincia Sport

NOTIZIE CORRELATE