Piacenza

Primarie Pd: De Micheli stravince
“Ora Bersani presidente”

30 dicembre 2012

Urne primarie Pd e Sel

AGGIORNAMENTO DELLE 22.13 –

De Micheli si commuove, “Ho vinto il pregiudizio”

Nel suo discorso, tra i sostenitori arrivati al Pd, la deputata Paola De Micheli si è commossa ricordando le polemiche che avevano accompagnato la sua prima entrata in Parlamento. “Me l’ha detto il partito, ho vinto il pregiudizio che sembrava non abbandonarmi mai, sono una piacentina normale che vuole lottare per il suo Paese da quando ha 19 anni”.

Primarie Parlamentari Pd – Risultati definitivi

 

AGGIORNAMENTO DELLE 21.55
De Micheli stravince alle primarie con oltre il 65%, “ora Bersani presidente” 

La deputata uscente Paola De Micheli vince le primarie per la scelta dei parlamentari del Pd superando il 65 per cento su circa 4.500 democratici votanti. Lo sfidante, il consigliere provinciale Marco Bergonzi, conquista il 35,5 per cento. «Ora tutti uniti per vincere, vincere e vincere – ha detto la De Micheli – con Pier Luigi Bersani presidente». «Ringrazio tutti i 1900 elettori che mi hanno votato – commenta Bergonzi -, sono soddisfatto del risultato raggiunto». In serata, i risultati definitivi.
L’obiettivo dei novecento candidati in lizza, tra ieri e oggi, è stato quello di ottenere il miglior piazzamento possibile nelle liste per il Parlamento. La De Micheli sarà inserita in una posizione sicura (probabilmente il 19esimo posto) della lista “bloccata” regionale alla Camera. Le cosiddette “parlamentarie” sono state finalizzate alla selezione del novanta per cento delle candidature del Pd; il restante dieci per cento sarà composto da una novantina di candidati nel “Listino Bersani”, nominativi che hanno evitato le primarie.
Celebrate nella giornata di oggi anche le primarie di Sel, che, come già previsto dai tre candidati Emanuela Schiaffonati (Camera), Michele Rizzitiello (Camera) e Giuseppe Mori (Senato), sono servite, nell’ottica del partito, a cominciare a dare testimonianza di una presenza territoriale, più che per l’effettivo accesso al Parlamento.

 

AGGIORNAMENTO DELLE 21.20

E’ iniziato lo spoglio delle schede per le primarie parlamentari del Pd e di Sel. Tra i due candidati Pd al momento è in vantaggio Paola De Micheli.

 

AGGIORNAMENTO DELLE 17.40
L’affluenza registrata alle 17 è pari a 3.512 votanti. In media, pochissimi seggi superano le cento persone: oltre ai seggi della città, solo Castelsangiovanni, Pontenure, Fiorenzuola, Gossolengo. L’affluenza sta comunque superando le aspettative, che davano come previsto un netto calo rispetto alle primarie del 2 dicembre.

 

AGGIORNAMENTO DELLE 13.30

Alle 12 di oggi hanno votato 2128 persone alle primarie per la scelta dei parlamentari Pd.

 

AGGIORNAMENTO DELLE 11.44

De Micheli, “La mia grande energia per tutti i piacentini”
Anche l’onorevole Paola De Micheli ha votato nella sede del Pd di viale Risorgimento. “La giornata sta andando benissimo, ora andrò a Bettola, per incontrare altri sostenitori – ha detto -. Non ci aspettiamo di certo i numeri dell’altra volta, ma vediamo comunque una buona partecipazione. Sono contenta di vedere tante manifestazioni di affetto, ringrazio tutte le persone che mi stanno sostenendo e prometto di ricambiarle con tutta l’energia che ho”.

 

AGGIORNAMENTO DELLE 11.26

Bersani, “Un’Italia giusta e perbene, come la mia Piacenza”
Pierluigi Bersani ha votato il suo parlamentare nella sede dell’ex Circoscrizione di via XXIV Maggio e ha spiegato la sua idea di “Italia perbene”, “più simile a Piacenza”: una decina di minuti, accompagnato dalla moglie Daniela Ferrari e dalle figlie Margherita ed Elisa, attorniato dall’ormai tradizionale folla di giornalisti di tv e giornali nazionali. “Io voto per il mio deputato di Piacenza, esattamente come tutti gli altri – ha detto -. Queste primarie per la scelta dei parlamentari sono una novità assoluta: la politica ha bisogno di coraggio e noi ce l’abbiamo avuto. Vogliamo un’Italia giusta, un’Italia “perbene”, con moralità, legalità”. E su Monti: “Non faccio polemiche, abbiamo rapporti ottimi, ma Monti ha scelto la parte politica e quindi gli faccio domande politiche – ha proseguito Bersani -. Sta facendo un mestiere, non può farne un altro. Ci vuole coerenza: a questo punto tocca a noi, senza arroganza ma con umiltà, la responsabilità di guidare questo momento. Bisogna fare un fronte di alternativa al populismo, al leghismo, al berlusconismo”.

 

AGGIORNAMENTO DELLE 10.48

Reggi, “Stare in panchina mentre la tua squadra gioca fa soffrire un po’”
L’ex sindaco di Piacenza, Roberto Reggi, come renziano, commenta le primarie in corso. “Noi siamo l’unico partito che si può permettere questo confronto, ormai le primarie sono entrate nel nostro dna, sono una modalità di scelta affermata e consolidata. Potrà migliorare nel tempo se rivolta a tutti i cittadini, non solo a un gruppo limitato. Mi auguro che tutti i partiti scelgano le primarie. Per quanto mi riguarda, oggi è come stare in panchina, si soffre: ma abbiamo fatto una scelta di responsabilità, come gruppo di renziani. Siamo reduci da una competizione vera, per il candidato a premier, che ha lasciato una serie di conflittualità. Con questo gesto, le volevamo ricomporre: penso sia stata una scelta apprezzata. Oggi i renziani voteranno”.

 

AGGIORNAMENTO DELLE 10.41

Claudio Ferrari, primi commenti sull’affluenza
Mentre c’è attesa, in via XXIV Maggio per l’arrivo del candidato a premier Pier Luigi Bersani, nella sede dell’ex Circoscrizione di via Martiri, il presidente di seggio, Claudio Ferrari, dà un primo commento sulla giornata. “L’affluenza sembra buona, al momento, di certo se ci fossero stati più “competitors” si sarebbe garantita una partecipazione più alta alle primarie” ha detto. Ai seggi, sembra registrarsi una più alta affluenza in città, dove si sta verificando un flusso lento ma costante di elettori. Pochi i giovani votanti.

 

AGGIORNAMENTO DELLE 10.17

Bergonzi, “A fine 2012, ai seggi, le nostre speranze per il 2013”
Le primarie per la scelta dei parlamentari nel centrosinistra sono ufficialmente partite questa mattina alle 8, sia per quanto riguarda il Pd che Sel. Nell’ambito della sfida a due del primo partito, il consigliere provinciale Marco Bergonzi è stato tra i primi a votare nella sede dell’ex Circoscrizione 3. “Oggi è davvero bello vedere gente che viene qui a scegliere da chi vuole essere rappresentata – ha detto -. Indipendentemente dalla scelta che ognuno vorrà fare vedere tante persone che decidono di avvalersi di questo strumento, che costa l’impegno di centinaia di volontari in pieno periodo festivo, è un motivo di soddisfazione e orgoglio. Auguro il miglior risultato possibile – ha proseguito – consapevole di aver già raggiunto l’obiettivo di aver consentito ai cittadini una possibilità di scelta, celebrando una bella giornata. Stanotte ho dormito tranquillamente, nessuna tensione”. Si ricorda che si può votare fino alle 21. Sel, invece, la cui scelta è tra due candidati alla Camera e uno al Senato, chiuderà le consultazioni alle 20.

 

NOTIZIA DI DOMENICA 30 DICEMBRE 2012

Primarie per il Parlamento: oggi al voto Pd e Sel
Urne aperte per gli elettori del PD e SEL chiamati a scegliere, attraverso le primarie, i candidati al Parlamento. Il confronto in casa PD è tra la parlamentare uscente Paola De Micheli e il capogruppo in Provincia Marco Bergonzi. Entrambi ieri hanno chiuso la breve campagna elettorale, a sostenere la De Micheli è arrivato il comico Dario Vergassola. Bergonzi ha chiuso invece la campagna elettorale all’assemblea di Bobbio contro il progetto di realizzazione di una centralina idroelettrica a San Salvatore. Quella di oggi sarà una giornata di voto anche per Sel i candidati sono Emanuela Schiaffonati, Michele Rizzitiello e Giuseppe Mori.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Foto Gallery Piacenza Provincia Video Gallery