Arena Daturi: rifiuti sugli spalti e cani liberi di scorrazzare senza guinzaglio

26 Aprile 2014

Daturi - Cani al guinzaglio

Obbligo di guinzaglio e museruola: questo recita il cartello affisso sul cancello dell’arena Daturi, ma i padroni dei cani la pensano diversamente. Basta fare una breve passeggiata nello spazio verde di piazzale Milano per incontrare, oltre a ragazzi intenti a giocare a pallone, cuccioli liberi di fare amicizia tra loro e scorrazzare ovunque senza controllo. Una pratica che pare essere una consuetudine, come hanno segnalato i cittadini al nostro spazio Tu Cronista tramite l’email [email protected] perché profondamente infastiditi per il mancato rispetto delle regole. Non solo: l’abitudine è così radicata che alcuni ci chiedono di chiudere attentamente l’ingresso, in modo che i cani non possano scappare all’esterno.

Se per i padroni di Fido pare non esserci alcun pericolo, diversa è l’opinione di chi non conosce i loro amici a 4 zampe, e vorrebbe passeggiare tranquillamente per il parco senza il rischio di un incontro spiacevole. Senza dubbio la legge è dalla loro parte: guinzaglio e museruola non sono facoltativi, ma obbligatori, pena una sanzione e il rischio che l’animale possa far male a qualcuno.

Non è l’unico punto critico dell’Arena Daturi: sporcizia, resti di ogni genere e le immancabili bottiglie rotte sono abbandonate sugli spalti del parco e nelle zone circostanti. Un degrado che scontenta molti cittadini, che vorrebbero che la zona, considerata un vero e proprio polmone verde in pieno centro città, venisse trattata con maggior cura.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà