Piacenza

Commemorazione barriera Genova. “I giovani dovrebbero prendere esempio”

9 settembre 2014

Commemorazione a Barriera Genova (6)-800

“Ho partecipato a tutte le battaglie che si sono consumate in Valnure e mia sorella è stata in prigione per tre mesi. Sono stati anni terribili, così ho vissuto la mia adolescenza, avevo solo 16 anni”. A parlare è Angelo Scacchi piacentino di 87 anni che questa mattina ha partecipato come ogni anno alla tradizionale cerimonia di commemorazione a Barriera Genova dove, il 9 settembre 1943, trentaquattro piacentini persero la vita nella battaglia contro le truppe tedesche per difendere Piacenza.

Presenti, davanti alla lapide posta sul muro dell’ex ospedale militare, tutte le più alte cariche istituzionali e militari, oltre a una rappresentanza dell’Anpi guidata dal presidente Stefano Pronti. Il sindaco Paolo Dosi e il presidente della Provincia Massimo Trespidi hanno parlato di un esempio che anche i giovani d’oggi, in preda a una crisi di valori, dovrebbero conoscere e apprezzare.

IL DISCORSO DEL PRESIDENTE TRESPIDI

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Foto Gallery Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE