Piacenza

Pro dei miracoli: schiantato il Pisa, cancellata la penalizzazione

27 settembre 2014

Pro Piacenza - Pisa (11)-800

Il Pro Piacenza firma l’impresa: con il Pisa, al Garilli, termina con il punteggio di 1-0 in favore dei rossoneri che cancellano il segno meno in classifica e danno finalmente avvio alla loro rincorsa alla salvezza.
Una vittoria di straordinaria importanza, frutto di un primo tempo condotto con esemplare attenzione da parte dei rossoneri che rischiano nulla al cospetto dei toscani. La difesa a cinque proposta dal tecnico di Vernasca si rivela scelta vincente.
La gara stenta a decollare ma si vivacizza in chiusura di frazione: prima la squadra di Braglia sfiora il bersaglio grosso su un piazzato in area calciato da Sini e che l’esordiente Alfonso, ottima la sua prova, disinnesca da campione.Subito dopo ecco il gol vincente: Matteassi disegna da destra un arcobaleno che chiude la sua parabola sulla testa di Caboni dalla parte opposta. Un gol che chiude i primi 45 minuti e che per il Pisa significa una ripresa trascorsa ad inseguire il pari. È peró la cenerentola del torneo ad andare ad un passo dal clamoroso colpo del ko: da abile mestierante del pallone, Matteassi guadagna un calcio di rigore affidato al destro sapiente di Schiavini. Che questa volta stecca ed esalta i riflessi di Pelagotti che tiene in vita i suoi.
Il Pro riesce a contenere la sfuriata dei ragazzi di Braglia che vanno ad un niente dal pari con il colpo di testa di Rozzio dopo un calcio d’angolo.
Non decolla mai il contropiede dei piacentini, vanificato dall’imprecisione dei vari Matteassi, Torri e poi Marmiroli che sostituisce proprio il capitano. Alfonso è perfetto in uscita e gli assalti aerei pisani non producono effetti. Nemmeno nel corso degli interminabili sette minuti di recupero conclusivi. Per il Pro Piacenza un’impresa da urlo.

Aggiornamento
Al 60′ il Pro Piacenza sciupa la più ghiotta delle occasioni per il raddoppio: Matteassi guadagna con esperienza un calcio di rigore, ma dal dischetto è Schiavini a farsi ipnotizzare da Pelagotti che devia in angolo.

Aggiornamento
Al 44′ è Matteassi a costruire l’arcobaleno che da destra trova pronto all’inzuccata Caboni: un colpo di testa a due passi da Pelagotti che vale l’1-0. Poco prima era stato Alfonso ad evitare il gol del Pisa sul calcio di punizione a due in area: gran parata sulla bordata mancina di Sini.

Aggiornamento
Mezz’ora di gioco contrassegnata da un canovaccio piuttosto chiaro: Pisa che fa la partita, Pro Piacenza che rimane coperto ad attendere il momento giusto per piazzare la ripartenza giusta. Risultato: zero occasioni da gol per entrambe. Franzini, vista la forza dell’avversario ha optato per un più accorto 5-3-2, rinunciando ad una punta e puntando sul terzetto arretrato Bini-Silva-Rieti.

Notizia delle 14.30
Sesta giornata di campionato per il girone B di Lega Pro con il Pro Piacenza di Franzini che va a caccia del miracolo con il super Pisa: al Garilli va in scena il più classico dei testa-coda. Davide contro Golia, con i rossoneri piacentini che vogliono però tornare a far punti dopo le tre sconfitte consecutive che hanno frenato bruscamente la risalita di Matteassi e soci, ora ancorati a quota -2.
Queste le formazioni in campo:
Pro Piacenza: Alfonso, Castellana, Porcino, Rieti, Silva, Bini, Matteassi, Aliboni, Torri, Schiavini, Caboni.
Pisa: Pelagotti, Pellegrini, Sini, Rozzio, Paci, Napoli, Morrone, Iori, Arma, Giovinco, Frediani.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Foto Gallery Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE