Piacenza

A Fuori Sacco i tesori di Piacenza. Martedì i tempi per le aree militari

4 febbraio 2015

Fuori sacco (3)-800

Potrebbe essere finalmente martedì prossimo il giorno per conoscere i tempi di acquisizione di ospedale militare, area ex Pertite, laboratorio Pontieri e Arsenale. A rassicurare in tal senso, è stato Silvio Bisotti che ha occupato il divano “scomodo” di Fuori Sacco, la trasmissione d’attualità andata in onda come ogni mercoledì su Telelibertà, dedicata ai “tesori” di Piacenza: non solo il ricchissimo patrimonio storico-culturale, ma anche il disegno futuro della polis. Vari come sempre gli ospiti in studio.

L’architetto Anna Lalatta ha evidenziato che a Piacenza “negli anni scorsi si è agito con casualità ed incoerenza, è mancata la pianificazione degli interventi”. Critiche che si trasformano in timori da parte della professionista proprio nell’ottica del recupero dell’ormai noto “milione di metri quadrati” di proprietà del Demanio.

L’area compresa nell’attuale caserma Niccolai è divenuta parte della tesi di laurea dell’architetto Letizia Anelli con una idea ambiziosa: creare un imponente polo museale che “consentirebbe di riportare fuori dai magazzini l’immenso patrimonio diocesano che sarebbe così ammirato dai piacentini, ma soprattutto dai turisti”.

Le polemiche hanno accompagnato i progetti che riguardano l’ex palazzo Enel e il futuro di piazza Cittadella. “Se saranno ritrovati reperti – ha detto l’archeologa Cristina Mezzadri – questi dovranno essere valutati attentamente. Non è detto che il loro stato di conservazione possa presupporre una loro valorizzazione”.

Su Palazzo Enel è durissimo, ancora una volta, l’architetto Manrico Bissi. “Costruiamo un condominio a due passi dal palazzo ducale: chiedevamo almeno che il nuovo palazzo dialogasse con i reperti trovati al di sotto, attraverso l’installazione di una vetrata che consentisse di ammirarli”. E i parallelismi con Borgo Faxhall sono scattati immediatamente.

Nella seconda parte, quella del “Timbro” con il duello dialettico che ha visto coinvolto anche Andrea Gabbiani, l’esponente dei 5Stelle è tornato a “picchiare” ovviamente sotto l’aspetto politico, nei confronti del Psc: “Manca un’idea della città che vada oltre il presente. Serve una prospettiva ultra ventennale”.

Chiusura per Bisotti che è tornato su palazzo uffici: “Si tratta di individuare l’area per il terzo polo che vada ad integrare i due già indicati, ovvero il polo storico e quello di Borgo Faxhall”.

Le repliche della puntata sono i seguenti: giovedì alle 11.45 e nella notte all’1.00; venerdì alle 16.50 e alle 23; sabato alle 9 e alle 21; domenica alle 20.05.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Foto Gallery Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE