Piacenza

Lega Pro, il Pro Piacenza resiste un’ora: con il Pavia nuovo pesante ko. Foto

18 ottobre 2015

pro piacenza

La muraglia cinese innalzata di fronte a Fumagalli regge un’ora. Il Pavia torna al successo casalingo e, con un netto 3-0, regola un Pro Piacenza cui non riesce l’impresa al cospetto di una grande del campionato. Sono due palle inattive a decidere le sorti del match. A rompere gli equilibri ad inizio ripresa è il colpo di testa di Siniscalchi sul calcio d’angolo da sinistra di Bellazzini. Proprio quest’ultimo, dieci minuti dopo, firma con un sontuoso calcio di punizione dal limite, la rete del raddoppio. Il Pro accusa il colpo e, nel finale, anche Cesarini appone la propria firma sul successo dei ragazzi di Marcolini con un tiro da fuori area deviato da un difensore.
Il Pro Piacenza, dopo le sette reti incassate nelle ultime due uscite, è chiamato alla reazione per scacciare la crisi e tornare a muovere una classifica ora molto deficitaria. Dopo sette giornate, sono sei i punti conquistati da Cristofoli e compagni attesi sabato prossimo alle 20.30 dal match interno con la Feralpi Salò di Simone Guerra.

PAVIA-PRO PIACENZA 3-0
PAVIA:
Facchin, Abbate, Martin, La Camera, Malomo, Siniscalchi, Ghiringhelli, Marchi A., Ferretti, Cesarini, Bellazzini. All. Marcolini (Fiory, Marino, Cristini A., Biasi, Sabato, Cardin, Pavan, Buongiorno, Cristini M., Grbac, Anastasia)
PRO PIACENZA: Fumagalli, Sall, Ruffini, Maietti, Piana, Cauz, Calandra (33′ st Bignotti), Carrus, Cristofoli, Alessandro, Aspas.All. Viali (Bertozzi, Annarumma, Schiavini, Russo, Bignotti, Martinez, Rantier, Lombardi, Cassani)
Arbitro: Guida di Salerno
Reti: 15′ st Siniscalchi, 26′ st Bellazzini, 36′ st Cesarini


Aggiornamento
All’81’ partecipa alla festa pavese anche il fantasista Cesarini che, dalla distanza, trova l’angolo lontano anche grazie ad una deviazione di un difensore rossonero. Per il Pro si profila un’altra sconfitta molto pesante.

Aggiornamento
Colpo durissimo per il Pro Piacenza che, al 71′, incassa il raddoppio del Pavia. Anche la seconda rete pavese arriva da fermo: questa volta il calcio di punizione di Bellazzini dal limite è da applausi e non lascia scampo a Fumagalli che non arriva sulla traiettoria mancina dell’attaccante di casa.

Aggiornamento
Al 15′ della ripresa, il Pavia passa in vantaggio: Siniscalchi svetta su un calcio d’angolo battuto da Cesarini da sinistra e castiga così un Pro Piacenza che, da qualche minuto, stava accusando la forte pressione dei padroni di casa. I ragazzi di Viali soffrono e faticano a farsi vedere dalle parti di Facchin.

Notizia delle 18
Il Pro Piacenza soffre ma, quando il match fa segnare 35esimo minuto, riesce a mantenere sui binari della parità la sfida con il Pavia. Al Fortunati sono stati i padroni di casa ad andare più vicini al gol, mentre l’atteggiamento rossonero rimane piuttosto timido. I ragazzi di Viali agiscono prevalentemente in contropiede.
Tra le fila piacentine, non ci sono Rieti e Bini, sostituiti da Sall e Cauz.

PAVIA: Facchin, Abbate, Martin, La Camera, Malomo, Siniscalchi, Ghiringhelli, Marchi A., Ferretti, Cesarini, Bellazzini. All. Marcolini (Fiory, Marino, Cristini A., Biasi, Sabato, Cardin, Pavan, Buongiorno, Cristini M., Grbac, Anastasia)
PRO PIACENZA: Fumagalli, Sall, Ruffini, Maietti, Piana, Cauz, Calandra (33′ st Bignotti), Carrus, Cristofoli, Alessandro, Aspas.All. Viali (Bertozzi, Annarumma, Schiavini, Russo, Bignotti, Martinez, Rantier, Lombardi, Cassani)

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Foto Gallery Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE