Degrado al quartiere Giarona, il comitato dei residenti: “Appelli inascoltati”

27 Maggio 2016

Quartiere Giarona (8)-1000

E’ una situazione di profondo stato di abbandono quello che il comitato vivi-Giarona segnala in merito alle condizioni in cui versa il quartiere che si sviluppa intorno a via Mafalda di Savoia. Più di venti firmatari per denunciare “le condizioni di incuria in cui versa da oltre due anni il giardino che vorremmo frequentare quotidianamente con i nostri figli e i nostri nipoti senza il timore di correre rischi”.

Vegetazione ed erbacce hanno letteralmente invaso e sommerso marciapiedi, vialetti e ingressi dei palazzi adiacenti il giardino, oltre alle strutture e le panchine del campo giochi.

L’area verde è stata realizzata nel 2010 e la prima segnalazione giunta alla nostra redazione è dell’agosto 2014, quando i residenti lamentavano rifiuti, degrado, e purtroppo anche la presenza di siringhe usate, a pochi metri dal nuovo campo giochi dei bambini.

Poi, di nuovo, nel giugno 2015, quando – in un incontro pubblico con il sindaco Paolo Dosi e l’assessori ai lavori pubblici Giorgio Cisini – i residenti richiesero alcuni interventi orientati alla  sicurezza e alla vivibilità: un collegamento con la Farnesiana e il resto della città, la sistemazione della ciclabile per San Lazzaro e dei marciapiedi, la posa di dossi e di un attraversamento pedonale sulla via, un regolare sfalcio del verde. Incontro nel quale il sindaco propose ai residenti di organizzarsi in un comitato e di incontrarsi di nuovo a distanza di un mese.

Riteniamo soprattutto che non sia tutelata la sicurezza per i bambini che vorrebbero giocare e muoversi liberamente nel giardino – prosegue la lettera del comitato . Al proposito il Comitato vivi-Giarona ricevette rassicurazioni da parte del Sindaco Dosi, durante una sua visita al quartiere un anno fa, che il Comune avrebbe provveduto al taglio periodico dell’erba alta per garantire la pulizia e la sicurezza del giardino. Promessa mai mantenuta, tant’è vero che a distanza di oltre un anno siamo nelle medesime condizioni. Esigiamo – conclude il comitato – un intervento solerte da parte del Comune di Piacenza per rendere agibile e sicuro il giardino della Giarona per tutti i suoi abitanti”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà