Piacenza

Camusso attacca Fiat e Governo: “Riforma Province fa confusione”

27 settembre 2012

 

L’arrivo a Piacenza questa mattina di Susanna Camusso, accolta da Paolo Lanna, segretario provinciale della Camera del Lavoro

“Questa riforma delle Province rischia di creare confusione e conflitti”. Lo ha detto il segretario nazionale della Cgil Susanna Camusso, ospite questa mattina della Camera del lavoro di Piacenza.  Nel mirino dela sindacalista soprattutto Fiat e Governo. Il primo affondo riguarda la soppressione delle province, tra cui quella di Piacenza: “Serve una sola e definitiva riforma istituzionale, prima c’era il problema delle Province, adesso delle Regioni. Avanti così si rischia solo di creare confusione e conflitti, senza ottenere risultati”.

Ha riflessi piacentini anche la polemica della Cgil contro la Fiat. Secondo Camusso le scelte di Marchionne rischiano seriamente di svuotare gli stabilimenti italiani del gruppo, alle prese anche con il problema della rappresentanza interna. Come all’Astra di via Caorsana, in cui la Fiom non viene riconosciuta: “Il modello Pomigliano va contrastato, per questo ci siamo rivolti anche alla Corte costituzionale”.

Il segretario nazionale della Cgil ha infine lanciato la mobilitazione: si annuncia un autunno caldo, a cominciare già da domani con lo sciopero del pubblico impiego: “Dalla crisi si esce solo puntando sul lavoro, non mi pare proprio che il governo l’abbia assunta come priorità”.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Provincia Video Gallery