Piacenza

Letta e Reggi chiudono la campagna delle primarie a Piacenza

1 dicembre 2012

LETTA PER BERSANI

Letta è arrivato a Piacenza per la chiusura della campagna di Bersani. Per il vicepresidente del Pd è offensivo parlare di brogli.

“Nutro grande fiducia per domani, Bersani ha fatto la scelta giusta nel volere le primarie. Le polemiche delle ultime ore lasceranno presto il passo alla collaborazione, perché i nostri avversari sono Grillo e Berlusconi; Renzi e Reggi sono della nostra squadra. Queste ultime polemiche sono frutto dell’agonismo delle ultime fasi prima del voto, cesseranno presto. ”

REGGI PER RENZI

“Rivolgo le mie scuse a chi non è stato ammesso a votare”. Così il piacentino Roberto Reggi, braccio destro di Matteo Renzi, all’incontro con i simpatizzanti per la chiusura della campagna elettorale al Bocciodromo sull’Agazzana. Reggi ha parlato dei tanti esclusi dal voto del secondo turno: “Penso che i vertici del Pd abbiano commesso un grave errore, impedendo la partecipazione ma faccio parte di questo partito anche se non condivido tutto”. “In cuor mio credo che il sindaco Paolo Dosi voti dalla nostra parte, ma rispetto la sua scelta di non sbilanciarsi pubblicamente per ragioni amministrative”

L’ex sindaco si é detto mortificato per la situazione e ha anche invitato gli esclusi a presentarsi comunque ai seggi per manifestare le loro perplessità in caso di disaccordo con le motivazioni dell’esclusione. Reggi ha infine ricordato il motivo dell’appoggio a Renzi che a suo dire incarna il rinnovamento del Paese.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE