Piacenza

Pd, Silva: “Reggi profondamente ingrato al partito”

3 dicembre 2012

Il giorno dopo l’esito delle primarie non si arrestano le polemiche e i botta e risposta tra gli esponenti delle due fazioni – bersaniani e renziani- del Pd piacentino. A “stupire” il segretario provinciale del Pd, Vittorio Silva, sono le ultime dichiarazioni dell’ex primo cittadino di Piacenza, Roberto Reggi.
“Reggi ha detto cose sorprendenti, ad esempio che il partito non l’ha sostenuto nei 10 anni in cui è stato il sindaco della città”, ha spiegato Silva. “Trovo che le sue affermazioni dimostrino una profonda ingratitudine nei confronti del Pd e manifestino una visione della politica molto limitata”.
“Reggi è riuscito a realizzare cose positive a Piacenza grazie al Pd; il partito gli è stato accanto anche in momenti e scelte non semplici”, ha commentato il segretario provinciale.

Secondo Vittorio Silva, profondamente soddisfatto dell’esito delle elezioni che hanno incoronato leader Pier Luigi Bersani, le affermazioni di Reggi sono state un grave errore; soprattutto considerato il ruolo che Reggi riveste nel partito. “Non riuscire a tollerare il confronto e le opinioni diverse all’interno del Pd significa non avere in mente cosa sia un partito; Reggi crede si tratti di un clan che esegue gli ordini di un capo”.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE