Pdl, arriva il commissario. “Ma il partito è vivo e vegeto”

02 Gennaio 2013

“Il Pdl di Piacenza non è morto, anzi sta lavorando per rilanciare al meglio la sua azione in vista delle elezioni 2013: ci saranno candidati piacentini che si impegneranno a fondo per vincere nella nostra provincia e a livello nazionale, missione non impossibile”.
Lo hanno detto gli azzurri Werner Argellati, Paola Pizzelli e Stefano Giorgi pochi giorni dopo l’annuncio del coordinatore locale e deputato Tommaso Foti al movimento Fratelli d’Italia.
Argellati, vicecoordinatore provinciale, ha chiarito alcuni aspetti logistici legati alla nuova situazione: “Tecnicamente l’uscita di Foti, che resta una persona perbene, un politico serio e preparato ma sopratutto un amico di tutti noi, ha azzerato la dirigenza locale, dunque ci sarà bisogno di un nuovo congresso. Ma prima ci sono le elezioni, quindi presumibilmente sarà nominato un commissario (favorito il presidente della Provincia Massimo Trespidi, ndr). Ciò non rallenterà la nostra azione, ci sono tante persone che ci hanno chiesto di chiarire pubblicamente che il Pdl piacentino è vivo e vegeto, presto il vice segretario regionale Bettamio verrà in città per darci tutto il suo appoggio”.
Da definire la questione sede di via XXIV Maggio, nonché degli altri elementi in comune tra il partito e Foti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà