Piacenza

Regione e rimborsi: c’è anche Pollastri per un aperitivo da 500 euro

6 novembre 2013

20131106-013527.jpg

Aperitivo di rappresentanza da 500 euro rimborsato con i soldi pubblici. Spunta anche il nome del consigliere regionale piacentino Andrea Pollastri (Pdl) nell’elenco delle spese rimborsate dalla Regione Emilia Romagna dove è scattata un’indagine della magistratura su tutti i capigruppo. L’episodio risale all’ottobre 2010 in occasione della visita del sottosegretario all’Economia Luigi Casero a Piacenza. Casero fece tappa alla sede del Pdl, sua formazione politica d’appartenenza, e prese parte all’aperitivo organizzato dal consigliere Pollastri (che non è indagato). Il consigliere minimizza: «Fu un piccolo rinfresco inerente alla mia attività, sono venuti simpatizzanti, iscritti, abbiamo bevuto vino della Valtidone». Pollastri, insieme ai consiglieri Marco Carini (Pd) e Stefano Cavalli (Lega) era già finito nel mirino dei rimborsi di viaggio che arrivavano anche a 40 mila euro l’anno. Tutti i dettagli su libertà in edicola oggi.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE