San Valentino, cosa fare? Gli innamorati scelgono la classica cena fuori

14 Febbraio 2013

Omnia vincit amor, ovvero l’amore vince su tutto. E, anche se molti dichiarano di ignorarla, la festa degli innamorati, con tutti i suoi difetti consumistici, mantiene il suo fascino anche nel 2013. La tradizione, diffusa dai benedettini, è festeggiata in tutto il mondo. Sulla rete si dà sfogo alle idee per stupire l’amato o l’amata. Le proposte per un 14 febbraio alternativo vanno dai kit per la cena romantica da preparare a casa, alla riscoperta della fatica di scrivere a mano una lettera a cui affidare i propri sentimenti. Ottima proposta soprattutto in tempo di crisi anche se le classiche rose non sono mai fuori moda, così come l’intramontabile solitario per chi volesse affidare alla ricorrenza di San Valentino un significato davvero speciale.

Cosa faranno i piacentini? In molti hanno già scelto e prenotato il ristorante a seconda dei propri gusti: l’importante è essere in due. Del resto secondo la Fipe andare a cena fuori è la scelta del 60% degli italiani: la spesa media è di 70 euro. A trionfare nei menu sono soprattutto carciofi, fragole, pesce, verza, legumi e spezie, ma anche la tradizione piacentina vuole la sua parte. Per innamorarsi anche a tavola.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà