Nasce il “Teatro del Cuore”: anteprima per il nuovo spazio da 200 posti

02 Marzo 2013

Sarà il Teatro Gioco Vita, guidato da Diego Maj, a trainare l’ex chiesa di via Melchiorre Gioia verso una nuova stagione culturale. Dopo un lungo periodo, nel quale il complesso dei gesuiti è rimasto chiuso al pubblico piacentino, l’ex chiesa del Sacro Cuore tornerà ad essere un punto focale per le attività del centro storico. I lavori di ristrutturazione, iniziati nel novembre 2012 e progettati dall’architetto Marcello Spigaroli, hanno trasformato l’edificio in un’area per l’allestimento degli spettacoli con duecento posti a sedere, a cui presto sarà affiancato un laboratorio che potrebbe ospitare una vera e propria scuola di teatro. Il nuovo spazio è stato inaugurato oggi pomeriggio, in anteprima, alla presenza di Giacomo Marazzi, presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano, proprietaria della struttura: “Siamo contenti di restituire alla città un altro spazio culturale che servirà anche a rivitalizzare il quartiere”. Il nuovo impianto dell’ex chiesa, sontuosamente decorata, è stato pensato per rispondere a più esigenze: ” Non sarà solo un luogo per gli spettacoli tradizionali ma anche per il teatro contemporaneo e le convention, una vera e propria area polivalente” ha spiegato Diego Maj. Per il Sacro Cuore si tratta di un ritorno alle origini: la chiesa, eretta nel 1031, una struttura con un’unica navata a volta botte, nell’ottocento fu adibita a teatro e in seguito fu utilizzata come magazzino. Furono i religiosi della Compagnia del Gesù a dare il via a una complessa opera di restauro che interessò soprattutto l’area dell’ex Convento, a ultimare la realizzazione del campanile e a consacrare nuovamente la chiesa nel 1886. Il nuovo “Teatro del Cuore” sarà inaugurato per il pubblico a settembre 2013.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà