Alpini, una medaglia per ogni adunata nazionale. Presentato il libro

05 Aprile 2013

20130405-211204.jpg

A ricordo di ogni adunata, viene coniata una medaglia commemorativa che ogni alpino conserva gelosamente, come a dire “Io c’ero”. Un prezioso volume di Vittorio Morandin, presentato stasera nell’auditorium di Sant’Ilario, ha catalogato la cronistoria completa delle adunate, con i manifesti, gli annulli postali e le medaglie. Un certosino lavoro di ricerca per gli appassionati ma anche uno strumento di consultazione, dal titolo “Le medaglie delle Adunate Nazionali – Storia delle Adunate Nazionali degli Alpini attraverso le medaglie ricordo”, dall’Ortigara 1920 a Piacenza 2013. Per ogni medaglia viene indicato il grado di rarità e come riconoscere le imitazioni. Presente anche il presidente del Comitato organizzatore, Nino Geronazzo. “Essere alpino oggi significa essere prima di tutto un buon cittadino, ciascuno nella propria quotidianità – ha detto -. Piacenza merita questa adunata, questa sezione sta portando uno zaino pesante per poterla organizzare al meglio, ne siamo entusiasti”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà