Piacenza

La Lega Nord non espelle Polledri, ma non potrà candidarsi in nessuna elezione

8 ottobre 2013

Massimo Polledri non sarà espulso dalla Lega nord, ma il consiglio dell’ Emilia lo ha declassato: l’ex parlamentare del Carroccio e attuale consigliere comunale non ha più il rango di “militante”, ma resta un semplice sostenitore. Ciò significa che, come prevede lo statuto, Polledri non ha lo status per essere candidato del partito in nessuna elezione, dalle Comunali alle Politiche, passando per Regionali, Provinciali ed Europee.

La decisione, presa ieri sera a Reggio Emilia, fa seguito alla richiesta di espulsione votata dallo stesso consiglio emiliano su richiesta della segreteria piacentina. Inizialmente sembrava che il suo destino fosse in mano alla commissione disciplinare presieduta da Umberto Bossi, in realtà il Carroccio ha scelto una via più soft, che non allontana l’ex parlamentare dal movimento, ma di fatto limita praticamente al minimo il suo raggio d’azione. Gli resta ovviamente la possibilità di restare in consiglio comunale e poco altro, come organizzare banchetti e manifestazioni di propaganda.
Il diretto interessato, però, fornisce una versione diversa rispetto a quella che arriva da Reggio Emilia: “Volevano espellermi, adesso hanno fanno una retromarcia che dovrà comunque essere valutata a Milano e non mi chiude alcuna possibilità. Tra una settimana mi daranno un premio, che tra l’altro credo di meritare”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE