Leo Nucci incide il disco a Piacenza: “Non esiste un posto più bello dei Teatini”

03 Febbraio 2014

Leo Nucci

“Conoscete un posto più bello di questo? Avrei dovuto registrare a Londra ma mi sono ammalato e abbiamo rimandato. Oggi sono felice perché lavoro a Piacenza”. Leo Nucci è incantato quando parla della Sala dei Teatini, dove il noto baritono sta incidendo “La parola scenica” un cd ispirato a Verdi, che uscirà entro il prossimo autunno. Da oggi a mercoledì, Nucci è al lavoro con l’Italiana Opera Chamber: “L’acustica qui è straordinaria, hanno fatto un lavoro incredibile” ha affermato il baritono, che ha speso parole di grande apprezzamento anche nei confronti del teatro Municipale, “uno dei più affascinanti di Italia”. Si rafforza quindi il suo legame con Piacenza, già sede del laboratorio di formazione di nuove voci.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà