Piacenza

Vittima di bullismo: “Sono diventata più forte”. Cresce il “sexting”

11 dicembre 2014

Prefettura-800

La testimonianza di chi il bullismo l’ha vissuto in prima persona come vittima: una ragazza, che alle elementari e alle medie è stata tormentata da un gruppetto di giovani più grandi di lei e che questa mattina in Prefettura a Piacenza ha voluto raccontare quanto l’abbia segnata quest’esperienza. “Sono diventata più forte” racconta a Telelibertà.

La sede istituzionale di via San Giovanni ha infatti ospitato un incontro con le forze dell’ordine e gli studenti per parlare di temi delicati come bullismo e sostanze stupefacenti. Erano presenti anche alcune giocatrici della Nordmeccanica Rebecchi che hanno parlato dell’importanza degli sport di squadra per la crescita e il direttore del Sert Antonio Mosti che ha annunciato un progetto al via nelle prossime settimane che, in collaborazione con il Comune, porterà esperti nei luoghi di aggregazione giovanile per intercettare i disagi.
Si è riflettuto inoltre sul tema del cyberbullismo. Quasi il 50% dei ragazzi fanno “sexting”. Emerge da una ricerca dell’università Cattolica di Milano, pubblicata nell’ottobre del 2014 che ha coinvolto in Italia 1.800 ragazzi e ragazze tra i 14 e i 18 anni: il 37% dichiara di avere condiviso on line segreti o immagini di amici senza il loro consenso e il 51% dichiara di aver ricevuto immagini di conoscenti in atteggiamenti espliciti.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE