Gioco d’azzardo patologico: nel 2015 a Piacenza 173 pazienti

11 Maggio 2016

gioco-azzardo

Sono stati 173 gli utenti che nel 2015 si sono rivolti ai servizi per le dipendenze dell’Ausl di Piacenza, con il problema del gioco d’azzardo patologico. La nostra città è seconda solo a Modena e Bologna, dove sono stati seguiti rispettivamente 231 e 224 persone.
In termini percentuali, il problema è cresciuto in modo impressionante, con un aumento del 154,4% in cinque anni : nel 2010, infatti, gli utenti erano 68. Rispetto al 2014, la situazione è leggermente migliorata con un calo del 6%: 184 casi contro i 173 del 2015. I numeri sono stati forniti dalla Regione Emilia Romagna, che ha annunciato l’inaugurazione di una comunità per giocatori d’azzardo patologici nella frazione di Marano sul Panaro, in provincia di Modena. In regione il sistema di cura è costituito da circa 40 punti di accoglienza e trattamento che fanno capo ai Sert e ai soggetti del terzo settore accreditati nell’ambito delle dipendenze che collaborano strettamente con i servizi.
Complessivamente nel 2015 sono stati presi in cura circa 1.300 pazienti (erano 512 nel 2010) con dipendenza da gioco d’azzardo patologico. Sono stati realizzati i corsi di formazione obbligatori per i gestori di locali dedicati al gioco: 42 che hanno coinvolto 800 gestori.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà