Museo dedicato a Lele Luzzati

La Presidente Ronconi: cittadella della cultura nello stabilimento tipografico di Libertà

4 febbraio 2018

Sotto il segno della candidatura di Piacenza a capitale italiana della cultura 2020 avanza un grande progetto dell’editrice Donatella Ronconi (Editoriale Libertà), che punta a riqualificare i capannoni dismessi dello Stabilimento tipografico piacentino facendone una cittadella della cultura.

Il primo passo, già nell’estate di quest’anno, sarà la nascita di un museo-atelier dedicato a Lele Luzzati frutto della proposta di Teatro Gioco Vita di Diego Maj. Il grande scenografo genovese ha collaborato a lungo con il teatro d’ombre a partire dal 1978, sono stati conservati scene, sagome, bozzetti, corrispondenze e disegni firmati da Luzzati da esporre.

E’ stata stretta anche una collaborazione con il Museo Luzzati di Porta Siberia a Genova per avere ulteriori materiali da proporre ciclicamente. L’asso nella manica è l’atelier interattivo annesso al museo e aperto ai bambini, alle scuole, dove si potrà sperimentare e creare materiali rendendo vitale l’istituzione.

Nel percorso di rinascita dell’area industriale dismessa, il museo Luzzati è la tappa più vicina, ma si prevede un percorso – di cui fanno parte il Museo della Stampa, il Teatro Rotative, Telelibertà – per arrivare a valorizzare la storica rotativa Goss che ha stampato il quotidiano per un quarto di secolo, fino al 2008.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Piacenza

NOTIZIE CORRELATE