Trasloco graduale

“Imminente la firma per spostare lo scalo merci dalla stazione a Le Mose”. Liberati 20mila metri per i pendolari

29 marzo 2019

La firma del protocollo per lo spostamento dello scalo merci dalla stazione al polo logistico di Le Mose non è mai stata così vicina. L’annuncio è arrivato questa mattina al convegno organizzato da Confapindustria al Collegio Alberoni da parte di Christian Colaneri di Rete Ferroviaria Italiana. “L’ultimo incontro con il Comune è stato positivo – ha detto – credo che sia questione di poche settimane, poi finalmente arriveremo alla sottoscrizione dell’intesa. Sarà un trasloco graduale, inizierà con la realizzazione di due fasci lunghi di binari, poi gradualmente sarà liberata tutta la zona nord della stazione”.
Già il primo passo consentirebbe di liberare 20mila metri quadrati, “promessi” da tempo ai pendolari per la cronica carenza di posteggi, da collegare alle banchine con un allungamento del sottopassaggio.

Il tema della logistica sostenibile è stato al centro dei lavori di tutta la giornata, con gli interventi (moderati dall’ingegner Fabio Capocaccia) anche di Piero Solcà di Hupac, Maurizio Dalola di Mercitalia, Sandro Innocenti di Prologis, Giancarlo Laguzzi di Fercargo, Daniele Testi di SosLogistica, Andrea Poggio di Legambiente, Roberto Tosetto dell’Interporto di Padova e di Fabrizio Bertola, guru della logistica di Castelsangiovanni.
Ultima parte con il sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri e il presidente di Confapindustria Piacenza Cristian Camisa, che hanno strappato due impegni al viceministro Edoardo Rixi, intervenuto telefonicamente: comprendere il nostro territorio nel protocollo sulla logistica firmato da Lombardia, Piemonte e Liguria, ma anche venire di persona a Piacenza per discutere delle infrastrutture di cui c’è bisogno nella nostra provincia.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE