Giunta Barbieri

Comune, bilancio di fine anno: “Scelte coraggiose, non temiamo le critiche”

30 dicembre 2019

Risultati di metà mandato, obiettivi per i prossimi due anni e mezzo di governo. Sono stati i temi che il sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri, insieme alla sua giunta, ha affrontato nella conferenza stampa di fine anno.

“Dagli interventi operativi a quelli strategici, come l’imminente protocollo per la logistica del nord-ovest, abbiamo realizzato più della metà degli obiettivi che ci eravamo prefissati – ha spiegato il primo cittadino – grazie all’impegno di tutta la giunta e anche di tutti i dipendenti comunali, che spesso si sono trovati a lavorare in condizioni di carenza di organico”.

Tra i tempi affrontati – illustrati con un video in apertura di conferenza stampa – ci sono stati quelli che maggiormente impegnano ed espongono la giunta comunale: dal nuovo ospedale, per il quale “questa amministrazione si era opposta alla destinazione iniziale, e ora, dopo la scelta di una nuova locazione, la pratica sta procedendo”, alla opportunità turistica di Piacenza 2020 “per la quale siamo già stati menzionati sulla stampa nazionale”; dalla apertura al confronto e allo scambio con altri enti locali per nuove esperienze di lavoro “come l’imminente accordo con la Regione Liguria, alla possibilità di “poter accedere a finanziamenti europei grazie all’inserimento della proposta di metropolitana leggera nel Pums, per la quale abbiamo trovato le risorse”.

E poi il progetto per rendere vivibile l’area del grande fiume, le future destinazioni dell’ex laboratorio pontieri e dell’ex consorzio agrario; la lotta all’evasione di Imu e Tasi (“dalla quale sono arrivati nelle casse comunali 5 milioni di euro”) e le tasse comunali rimaste invariate, l’arrivo di 40 nuove telecamere e i progetti di rigenerazione urbana, dal Berzolla a piazza Cittadella; il laboratorio aperto nella ex chiesa del Carmine e il recupero della ex manifattura tabacchi

“Abbiamo fatto scelte coraggiose sapendo che saremmo stati criticati. Mi auguro che i piacentini siano in grado di guardare ai risultati – ha concluso il sindaco Barbieri -. Abbiamo un deficit di comunicazione che non ci permette di informare correttamente sul nostro operato, e mi auguro che si trovi il modo per poterlo fare”.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE