Intitolata anche alla figlia Enrica

Libertà compie 137 anni. Nata la Fondazione Ronconi Prati. La presidente: “L’ho donata per un futuro sicuro”

27 gennaio 2020

Il compleanno di “Libertà” non riguarda solo “Libertà”. Oggi sono 137 anni da quando il nostro giornale ha iniziato a dare voce a Piacenza, a raccontare la vita della sua gente, a farsi anello di una catena che, insieme ad altri anelli, dà energia e identità a un territorio.

Quest’anno il compleanno di “Libertà” cade un mese dopo una novità storica per l’assetto societario dell’azienda che edita il quotidiano, il sito Liberta.it e Telelibertà. Il 12 dicembre scorso è stata costituita, come abbiamo a suo tempo riferito, la Fondazione Donatella Ronconi e Enrica Prati. A questo ente, che è una onlus e quindi non ha scopi di profitto personale, la signora Ronconi ha scelto di donare la quota di controllo dell’Editoriale Libertà (65%, mentre il restante 35% è in mano a Gedi ex Gruppo Espresso), oltre a una cospicua parte del suo patrimonio mobiliare e immobiliare. In pratica, la proprietà del gruppo editoriale è stata consegnata alla città: nella neonata Fondazione (vedi “Libertà” del 13 dicembre ) c’è un’ampia rappresentanza della società civile locale.

“Libertà è da sempre un’azienda con uno spiccato tratto familiare – spiega la presidente Donatella Ronconi -. Lo è dal 1883, quando Ernesto Prati rompe gli indugi e scrive quell’editoriale che suona così attuale oggi a quasi un secolo e mezzo di distanza. Fino a qualche anno fa, c’eravamo io e mia figlia Enrica ad assicurare per l’oggi e per il domani che questa caratteristica sarebbe stata salvaguardata. Poi Enrica è mancata, purtroppo… Lì ho dovuto iniziare a pensare al dopo, al domani di “Libertà”, a quali mani poteva essere affidata”.

SU LIBERTA’ L’INTERVISTA COMPLETA ALLA PRESIDENTE DONATELLA RONCONI

L’INTERVISTA A DONATELLA RONCONI

LIBERTA’ 1883-2020

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza