Dopo il vertice con il premier

Paola De Micheli: “Con il calo dei contagi riapriremo anche altre attività”

28 aprile 2020

“Qui a Piacenza siamo stati colpiti dal virus in maniera particolarmente profonda. Quasi tutti noi, infatti, abbiamo perso parenti e amici. Il governo, però, c’è sempre stato e su questo territorio ha fatto grandi investimenti. Non siamo ancora fuori dal contagio, qui come in altre parti d’Italia. Siamo però determinati a consentire alle persone di lavorare nel massimo sicurezza. Progressivamente, di pari passo con il calo della curva dei contagi che tutti auspichiamo, riapriremo anche altre attività. In ogni caso, assieme al presidente della Regione Bonaccini, abbiamo messo a punto un piano straordinario investimenti su Piacenza che riguarderà sanità e investimenti pubblici”.

Queste le prime parole del ministro alle infrastrutture e ai trasporti, Paola De Micheli, al termine dell’incontro di oggi alla prefettura di Piacenza alla presenza del premier Giuseppe Conte.

“L’incontro – ha proseguito il ministro – è stato utile per illustrare nello specifico ai sindaci e ai rappresentanti di Istituzioni e operatori sanitari le ragioni delle nostre scelte. Abbiamo deciso di programmare la fase 2 con particolare attenzione nei confronti della sicurezza e della protezione nei confronti delle persone: il nostro obiettivo è che possano tornare a lavorare al più presto. Nel frattempo ci sentiamo di esprimere particolari ringraziamenti alla sanità piacentina ed emiliano romagnola, che hanno dato prova di grande professionalità. Qui a Piacenza siamo stati i primi a sperimentare la cura con l’eparina. La sanità piacentina è diventata un modello da seguire in Europa e nel mondo.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE