Patrono di Piacenza

Eventi Antoniniani, si parte venerdì 3 luglio, chiusura il 12 settembre

1 luglio 2020

“Di notte si vedono le stelle. Racconti per ricordare e ripartire al tempo del coronavirus”: sarà questo incontro dal titolo evocativo, previsto per venerdì 3 luglio alle 21 nel cortile di Palazzo Farnese, ad aprire l’edizione 2020 delle Manifestazioni Antoniniane. Barbara Sartori, redattrice del settimanale diocesano “Il Nuovo Giornale” – che ha collaborato con la Basilica di Sant’Antonino nella realizzazione dell’evento – modererà la conversazione tra il primario del Pronto Soccorso dell’ospedale di Piacenza, Andrea Magnacavallo, il presidente provinciale della Croce Rossa Alessandro Guidotti, l’infermiera Eleonora Fernandi e la dirigente scolastica Elena Camminati, sorella di don Paolo.

“Una serata per non dimenticare – sottolinea l’assessore comunale Jonathan Papamarenghi – e per riscoprire i valori che possono restituirci la speranza nel guardare al futuro. Del resto, questo è il filo conduttore che unisce tutti gli eventi in cartellone, invitandoci a ripartire dalla forza della nostra identità e tradizione, ma anche dalla cultura”.

Nella ricorrenza del 4 luglio, al termine della celebrazione officiata da monsignor Gianni Ambrosio, sarà consegnato simbolicamente l’Antonino d’oro al sindaco e presidente della Provincia Patrizia Barbieri. Per l’intera giornata festiva sarà possibile visitare nei chiostri della Basilica la mostra sul martire Antonino curata da Anna Riva, andare alla scoperta della chiesa di Santa Maria in Cortina con i volontari del Touring Club o fare scorta delle tradizionali confezioni di lavanda. Alle 18, si terrà nella cornice di Sant’Antonino la messa in suffragio di don Giuseppe Borea.

In serata, dalle 20, piazza Cavalli si animerà delle note di “Piacenza nel cuore”, a cura dell’omonima associazione culturale, che per la 25° edizione guidata, come sempre, da Marilena Massarini, proporrà la rassegna delle più belle canzoni dialettali con un ricordo speciale per il compianto Nelio Pavesi, alla cui memoria sarà dedicato il Galà organizzato dalla Tampa Lirica domenica 12 luglio alle 21.30, nella ex chiesa di San Lorenzo, dove già sabato 11, allo stesso orario, l’associazione presieduta da Carlo Loranzi proporrà il reading teatrale “Lectura Dantis”, sui canti dell’Inferno dantesco. Per entrambe le serate nello storico edificio di via del Consiglio l’ingresso sarà gratuito, con prenotazione obbligatoria a [email protected] o al 334-8156756.

Sabato 12 settembre, alle 21, l’epilogo nel cortile di Palazzo Farnese con il Gran Galà lirico “Luci sul melodramma e…”, a cura dell’associazione “Amici della Lirica” guidata da Giuliana Biagiotti.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cultura e Spettacoli Piacenza

NOTIZIE CORRELATE