Sostegno a startup, progetti culturali e creatori di videogiochi: ecco i bandi

10 Settembre 2021

Presentata oggi a Piacenza, nell’ex chiesa del Carmine, la decima edizione del bando “Incredibol”. Anche nel nostro territorio c’è tempo fino al 28 settembre per partecipare all’avviso pubblico promosso dal Comune di Bologna e finanziato dalla Regione con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo delle imprese culturali e creative dell’Emilia-Romagna.

“Incredibol” propone ad associazioni, liberi professionisti, studi associati e imprese una serie di contributi a fondo perduto e la possibilità di accedere ai servizi offerti dalla rete dei partner pubblici o privati. L’edizione 2021 del bando mette sul tavolo un totale di 200mila euro e si divide in due diverse sezioni: “startup” (per l’avviamento o il consolidamento delle idee imprenditoriali culturali e creative con dieci finanziamenti da 10mila euro ciascuno) e “innovazione” (dedicata a idee di innovazione di prodotto, servizio, processo, gestione, mercato o una combinazione di questi, in un’ottica di evoluzione della propria attività già consolidata, attraverso cinque contributi da 20mila euro l’uno).

Le domande di partecipazione devono essere trasmesse compilando il modulo online disponibile sul sito www.incredibol.net.

VIDEOGIOCHI – Sempre oggi, nell’ex chiesa del Carmine, è stato presentato anche il “Bologna Game Farm”, un programma di accelerazione e accompagnamento per lo sviluppo di videogiochi promosso da Regione Emilia-Romagna e Comune di Bologna. L’azione pilota ha una dotazione complessiva di 120mila euro, allo scopo di favorire la creazione e la commercializzazione del prodotto. Per maggiori informazioni, bisogna consultare il sito web www.bolognagamefarm.com.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà