Il piacentino Airò nel film del Milanese Imbruttito: “Goffo e sbadato, come nella realtà”

03 Dicembre 2021

C’è anche il comico piacentino Valerio Airò Rochelmeyer nel film “Mollo tutto e apro un chiringuito” in arrivo al cinema dal 7 dicembre. Una commedia nata dal format YouTube del “Milanese Imbruttito”, in cui il 29enne interpreta il Giargiana: un personaggio che arriva dall’hinterland milanese, estraneo alle abitudini e alla parlata del capoluogo lombardo.

Airò dedica il suo nuovo traguardo professionale alla madre Maria Grazia, detta Mina, scomparsa lo scorso anno: “È stata lei – si emoziona Valerio – ad avvicinarmi a questo mondo”.

TRAMA – “Il Signor Imbruttito, messo in scena da Germano Lanzoni, è il dirigente di una grande multinazionale – racconta il comico piacentino – e affronta la routine frenetica di Milano. L’imprenditore Brusini, però, gli fa saltare l’affare della vita. L’Imbruttito cade in depressione. Finché un amico gli propone l’acquisto di un Chiringuito in Sardegna… In questa avventura c’è anche il fidato Giargiana”.

Di Airò, nel film, c’è tanto: “Il Giargiana si basa proprio sul mio metodo comico, sulle caratteristiche della sbadataggine e della goffaggine. Per certi versi è verosimile con la mia realtà quotidiana”.

COLONNA SONORA DI DAVIDE ZILLI – C’è anche un altro piacentino nella pellicola del “Milanese Imbruttito”: è il cantautore Davide Zilli, vincitore dell’edizione 2018 di Musicultura, che ha creato la versione del celebre brano di Cochi e Renato “È la vita, la vita” contenuta nella colonna sonora di “Mollo tutto e apro un chiringuito”.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà