Dipendenti e tirocinanti con disabilità, contributi per il tragitto casa-lavoro

25 Febbraio 2022

Resterà aperto dal 1° al 31 marzo, il bando per il riconoscimento di contributi relativi alle spese sostenute dai lavoratori dipendenti e tirocinanti con disabilità, che abbiano necessità di trasporto personalizzato nel tragitto da casa al luogo di occupazione.

“Si tratta di una misura di fondamentale importanza – rimarca l’assessore ai Servizi Sociali Federica Sgorbati – per favorire l’autonomia sociale e lavorativa, mirata a supportare in tal senso i cittadini e le famiglie, a maggior ragione quando sussistono situazioni di difficoltà personale per le quali il sostegno delle istituzioni può essere determinante”.

I destinatari del beneficio devono essere residenti a Piacenza, impiegati con contratto a tempo indeterminato o determinato – ma anche con inserimento in tirocini formativi – e in possesso di certificazione rispondente alla legge 104 del 1992 o di attestazione di invalidità ai fini del collocamento mirato, come previsto dalla legge 68 del 1999.
Per la quantificazione dell’importo, si farà riferimento alle tabelle ACI che riepilogano il costo chilometrico, nonché alla distanza complessivamente percorsa nel 2021 per raggiungere il luogo di lavoro. Potranno inoltre essere rimborsate le spese documentate per servizi di trasporto personalizzati (ad esempio il taxi), nonché quelle sostenute da familiari o affini sino al terzo grado di parentela, anche non conviventi, così come da associazioni di volontariato o colleghi di lavoro che accompagnino la persona interessata negli spostamenti casa-lavoro. L’ammontare del contributo, che non potrà comunque superare il limite di 3000 euro previsto dalla Delibera regionale di riferimento, sarà proporzionale alle risorse disponibili, in relazione al numero di richieste pervenute e alle distanze da rimborsare, con l’obiettivo di garantire, anche parzialmente, la copertura di tutte le istanze.

A partire da martedì 1° marzo, il modulo di domanda potrà essere scaricato – unitamente all’informativa sulla privacy, che dovrà essere allegata alla richiesta – dal sito web comunale. Chi volesse ritirarli in formato cartaceo potrà rivolgersi, esclusivamente previo appuntamento telefonico al numero 0523-492022, alla sede di via XXIV Maggio 28 dell’Informasociale – Polo Disabilità/Caad, aperto al pubblico il lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 8.45 alle 13, nonché il lunedì e giovedì pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30 (e-mail: [email protected]).
Le domande potranno essere riconsegnate direttamente presso lo stesso ufficio, inviate – anche da indirizzo di posta elettronica ordinario – alla casella certificata [email protected] o con spedizione postale ai Servizi Sociali del Comune di Piacenza, in via Taverna 39. Solo in quest’ultimo caso, qualora il timbro postale di partenza sia antecedente al 31 marzo, si potrà considerare la richiesta anche se pervenisse oltre i termini di scadenza.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà