Concerti aperti alla città: domani ai Teatini parte la rassegna “Allegro con brio”

07 Maggio 2022

Partono i concerti di “Allegro con brio”, la rassegna promossa e organizzata alla Sala dei Teatini, grazie alla sinergia tra Conservatorio Nicolini e Fondazione Teatri di Piacenza. Il primo concerto, dall’evocativo titolo “Ritratti di Signore” è in programma domani alle 17.00.

Nel meraviglioso spazio di via Scalabrini, saranno protagonisti gli studenti del biennio superiore di Musica vocale da camera del Conservatorio Nicolini, preparati da Anna Chierichetti, accompagnati al pianoforte da Gaboon Ko.

Fin dal titolo, che rimanda al celebre ritratto di Klimt, il concerto inaugurale di “Allegro con brio” evidenzia la sua originalità. In programma, una selezione di liriche per canto e pianoforte, ovvero lieder, mélodies e art songs di Fanny e Felix Mendelssohn, Clara Wieck Schumann, Alma Mahler e molte altre ancora, le cui musiche sono perlopiù di rara esecuzione. Come si legge nelle note al programma di “Allegro con brio” a cura di Paolo Alessandro Rossini, tra le compositrici a cui rende omaggio il concerto troviamo “Fanny, la talentuosa sorella di Felix Mendelssohn, cui solo le convenzioni della società del tempo (ma certo non la mancanza di talento) impedirono di seguire le orme del fratello e dedicarsi a tempo pieno alla composizione; Clara Wieck, moglie di Schumann, amica e ‘consulente artistica’ di Brahms, che ebbe invece una formidabile carriera concertistica come pianista; Alma Schindler, moglie e musa ispiratrice di Mahler (che, come Felix con Fanny, le impedì di perseguire le sue aspirazioni di compositrice, iniziata sotto la guida di Alexander von Zemlinsky, maestro e cognato di Schönberg), ma anche modella di Klimt, e, dopo la morte del primo marito, amante di Kokoschka, e quindi moglie del grande architetto Walter Gropius e dello scrittore Franz Werfel; Pauline Viardot, una delle più grandi cantanti d’opera del XIX secolo, figlia del celeberrimo tenore Manuel Garcia e sorella di Maria Malibran. Di queste e altre Signore, gli studenti del biennio superiore di musica da camera presenteranno una selezione di liriche per canto e pianoforte, che includeranno anche voci ‘esotiche’ come quella di Amy Beach, la prima donna a comporre e far eseguire una sinfonia (Gaelic Symphony, 1896) negli Stati Uniti”.

Tutti gli appuntamenti di “Allegro con brio” alla Sala dei Teatini sono a ingresso libero, previo ritiro, nei giorni precedenti al concerto, dei biglietti omaggio presso la biglietteria del Teatro Municipale, fino a esaurimento posti disponibili.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà