Stefano Cugini: “Non mi sono mai sentito solo, noi siamo il vero cambiamento”

10 Giugno 2022

“E’ stata una campagna elettorale corale, non mi sono mai sentito solo. Ci hanno fatto ripartire da zero e abbiamo creato qualcosa di unico. Tanto che in molti oggi chiedono di andare comunque avanti anche dopo le elezioni”. Le parole di Stefano Cugini durante la serata di chiusura della campagna elettorale di Alternativa per Piacenza al palazzetto dello sport di via Alberici.

“Questa qui è la vera politica; è stata una campagna elettorale più appassionata di quanto mi aspettassi, bellissima, fatta di tanto ascolto e di comunità dove se non arrivava uno c’era dietro qualcun altro che faceva al suo posto, senza rivendicare nulla. Una catena cresciuta nel tempo, una campagna elettorale di cordata, come in montagna, dove si sa che se cade uno cadono tutti e ci si impegna insieme per arrivare in cima” le sensazioni del candidato sindaco.

Una campagna cominciata oltre tre mesi fa, in cui il Libro Giallo è stato il vero faro del percorso di Alternativa per Piacenza: “Sono pagine vive con un’anima, pagine ormai consumate, vissute e sudate – ha detto Cugini – non semplice burocrazia ma vere proposte al servizio della città, quello che dovrebbe fare la politica e che da troppo tempo non fa più”.

“Il 12 giugno potrebbe essere il giorno della svolta giusta: a inizio campagna elettorale dicevo che con la nostra presenza avremmo tolto l’alibi ai cittadini stufi di andare a votare. Fatto. Adesso consegniamo ai piacentini la responsabilità di dimostrare che preferiscono una politica diversa, con un messaggio forte e chiaro ai partiti”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà