Proseguono gli incontri con le scuole: la presidente Patelli in visita al liceo Colombini

22 Novembre 2022

È stata la visita al liceo “Colombini” di Piacenza, nella mattinata di lunedì 21 novembre, la terza tappa degli incontri tra la presidente della Provincia Monica Patelli e i dirigenti delle scuole ubicate negli edifici di proprietà dell’ente di Corso Garibaldi.
La presidente Patelli è stata accompagnata dalla vicepresidente con delega a Edilizia scolastica, istruzione e diritto allo studio Patrizia Calza, dalla dirigente del servizio Istruzione e formazione Annamaria Olati e dal dirigente del servizio Edilizia e Servizi tecnologici Davide Marenghi. Con loro anche i tecnici Matteo Bocchi e Roberto Dacrema del Servizio Edilizia e Servizi tecnologici.

Al “Colombini” la delegazione della Provincia è stata ricevuta dalla dirigente scolastica Monica Ferri, dalle collaboratrici Marta Cacciatore e Chiara Solinas e dal professor Massimo Trespidi. Il saluto da parte degli studenti è stato portato dal rappresentante d’istituto Tommaso Costantini.
All’arrivo della delegazione della Provincia, la RSU di Gilda Insegnanti ha rappresentato alla presidente Patelli il punto di vista del sindacato in merito alle questioni ritenute di maggiore importanza per l’istituto.

Come per “Gioia” e “Romagnosi”, anche in questo caso l’appuntamento con i vertici della scuola è servito a fare il punto sull’istituto rispetto alle competenze della Provincia. Cuore dell’incontro sono state le questioni organizzative connesse all’attuale assetto su tre sedi – centrale e due succursali – del “Colombini”: concorde la constatazione che la soluzione definitiva potrà essere trovata nel contesto di un riordino complessivo degli spazi destinati alle scuole cittadine.

Tra giugno 2023 e settembre 2024 una parte dell’attività del liceo sarà svolta nei moduli didattici che la Provincia appronterà a causa degli interventi di miglioramento sismico dell’Istituto (per un importo complessivo di oltre 6,6 milioni di euro, finanziati tra 2020 e 2022 dal MIUR – risorse confluite nel PNRR – o con risorse proprie della Provincia). Inoltre, sempre a partire dal prossimo anno è programmato anche l’adeguamento sismico palestra della sede principale del “Colombini” per un importo complessivo di oltre 1,5 milioni di euro.

“Lavori di questa rilevanza – evidenzia la presidente Patelli – confermano la costante attenzione della Provincia agli edifici di proprietà, e in primo luogo alla tutela della sicurezza di ogni persona (studenti, docenti, personale non docente, famigliari) che ogni mattina entra in una delle scuole di competenza dell’Ente. Alcuni disagi saranno inevitabili, ma ogni scelta è stata fatta con l’obiettivo di interferire nella minor misura possibile con le esigenze didattiche”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà