La Sei giorni delle rose parte con la firma dei campioni Burke-Emadi

07 Luglio 2017


La 20esima edizione della Sei giorni delle rose di Fiorenzuola si è aperta nel segno dei britannici Steven Burke (due ori olimpici nell’inseguimento a squadre) e Kian Emadi (entrambi in maglia Alu Tecno), vincitori del giro lanciato e primi leader della classifica, che stasera quindi ripartiranno indossando la maglia bianca Siderpighi. La coppia britannica ha fatto registrare il tempo di 21”384, precedendo Lichnovsky-Volikakis (Pavinord) e English-Downey (Mori Onofrio).

MADISON DI CLASSE 1 UCI
Erano i favoriti e non hanno tradito le attese: i francesi Benjamin Thomas e Morgan Kneisky, campioni del mondo nell’americana, hanno vinto la gara di classe 1 Uci (che assegnava punti per la qualificazione ai mondiali e alle Olimpiadi) della stessa specialità, totalizzando 33 punti, sei in più della coppia italiana composta da Simone Consonni e Francesco Lamon e otto in più rispetto agli svizzeri Frank Pasche e Loic Perizzolo. Quarti i francesi Bryan Coquard e Kevin Reza.

INSEGUIMENTO
Proprio come un anno fa, Filippo Ganna ha vinto l’inseguimento di classe 1 Uci riservato agli Under 23. L’azzurro della UAE-Fly Emirates ha realizzato un gran tempo, 4’29”, che non ha lasciato alcuna possibilità al kazako Zhumakan, secondo. Terza piazza per il ceco Pietrula davanti al mongolo Batsaikan.

In questa prima serata si è disputato anche un omnium per la categoria Juniores, vinto da Jacopo Cavicchioli davanti all’argentino Ivan Gabriel-Ruiz; quarto Antonio Taglioli.

SPETTACOLO
La prima serata si è conclusa con lo spettacolo dei fuochi d’artificio musicali dei Maestri Bernocco, che torneranno martedì 11 per chiudere l’ultima.

Info e classifiche su: www.fiorenzuolatrack.it.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà