Val Nure

I cinesi del gruppo Rifa comprano la Mcm di Vigolzone

12 settembre 2014

IMG_0931.JPG

La Mcm, storica azienda meccanica di Vigolzone, è entrata a far parte del gruppo cinese Rifa.
L’azienda dell’Estremo Oriente ha acquistato l’80 per cento della società piacentina. Nello stabilimento di Villò, dove lavorano quasi 200 dipendenti, viene mantenuto riserbo sui dettagli economici dell’operazione, ma, secondo organi di informazione cinesi, la Zhejiang avrebbe sborsato 11 milioni e 40mila euro, raggiungendo inoltre “un accordo di “stock option” in cui Rifa ha il diritto di acquistare il restante 20 per cento per 3 milioni e 160mila euro tra 2-5 anni”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Economia e Politica Val Nure

NOTIZIE CORRELATE