Valcolatte, produzione ferma un giorno alla settimana. “Inverno complicato”

17 Settembre 2022

Il tono della voce dice già tutto. “Si battaglia” confida Enzo Panizzi, titolare del Caseificio Valcolatte di Valconasso nel raccontare la sua decisione di fermare la produzione delle prelibate ricotte e mozzarelle un giorno la settimana, quattro giorni al mese. E’ stato scelto il mercoledì e la frenata dettata dalla crisi energetica è iniziata con il 1° di settembre. Lo stato d’animo si può ben immaginarlo per un’impresa che dà lavoro a 340 collaboratori fra diretti e non, in più di cento anni di vita una congiuntura così non l’aveva vissuta mai. Valcolatte è fra le prime, ma non resterà certo l’unica, fra le aziende piacentine a dover introdurre correttivi più o meno drastici per far fronte alla crisi energetica. L’inverno poi non promette niente di buono, Panizzi pesa le parole e tiene a freno l’ottimismo connaturato all’imprenditore: “Me lo immagino veramente fosco e complicato” ammette.

TUTTI I DETTAGLI NELL’ARTICOLO DI PATRIZIA SOFFIENTINI SU LIBERTA’

© Copyright 2022 Editoriale Libertà