Provincia

Terremoto, in arrivo i risarcimenti per il caseificio di Castelvetro

17 ottobre 2012

Buone notizie per il deposito Aimi Formaggi di Castelvetro che il 29 maggio scorso, a seguito della scossa di terremoto, aveva riportato danni alle forme di formaggio, la cui caduta aveva provocato anche il ferimento di due operai,  e alle attrezzature dello stabilimento. Con l’ordinanza regionale del 12 ottobre, infatti, sono stati individuati i criteri e le modalità per il riconoscimento dei danni e la relativa concessione dei contributi per il ripristino degli immobili ad uso produttivo, per la riparazione dei beni mobili strumentali all’attività e per la ricostituzione delle scorte e dei prodotti dopo gli eventi sismici del 20 e del 29 maggio scorsi.

L’ordinanza in questione riconosce dunque tra i soggetti beneficiari anche le imprese ubicate in comuni diversi da quelli direttamente colpiti dal terremoto purché sia dimostrabile la causalità tra i danni subiti e gli eventi sismici. Anche il deposito Aimi potrà dunque fare richiesta di risarcimento.

“A causa della scossa di terremoto – ha detto Alberto Aimi, titolare dell’azienda – il nostro magazzino ha subito il crollo di circa 19500 forme di formaggio e degli scaffali su cui era stoccato il prodotto. Vorrei ringraziare l’assessore Pozzi e il sindaco di Castelvetro Marcotti per l’interessamento dimostrato e per il risultato raggiunto”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE