Piacenza

Cocaina nei locali, arrestato trentatreenne dominicano

31 ottobre 2012

Un cittadino dominicano di 33 anni, residente in provincia di Piacenza, regolare, operaio, senza precedenti, è stato arrestato con l’accusa di spaccio. La squadra Mobile della polizia lo ha sorpreso con circa un etto di cocaina di purezza molto elevata, che gli avrebbe fruttato trentamila euro nella vendita. L’uomo spacciava in alcuni locali notturni e bar di città e provincia frequentati da suoi connazionali. Secondo gli investigatori, si trattava di un fornitore di secondo livello, che cedeva lo stupefacente agli spacciatori che poi avevano l’incarico di smerciarla al dettaglio.
Individuazione e appostamenti sono stati particolarmente difficili, perché per le consegne utilizzava sempre una vettura differente, sfruttando le automobili dei clienti dell’officina meccanica in cui lavorava. Il dominicano è stato fermato in via Emilia Parmense, nell’abitacolo gli agenti della Mobile hanno trovato una “saponetta” di cocaina del peso complessivo di 83 grammi.
Suo suocero era stato arrestato per spaccio nel settembre 2011 a Santimento, probabilmente il genero ne aveva ereditato l’attività illecita. In un anno, la polizia ha arrestato già sei dominicani per reati legati allo smercio di droga.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery