Piacenza

Prof accusato di molestie, udienza il 25 gennaio con rito abbreviato

6 dicembre 2012

Sesso con le alunne, ha deciso di essere processato con il rito abbreviato  il 46enne professore d’informatica accusato di aver molestato una studentessa quattordicenne, in cambio di buoni voti a scuola, e di aver tentato lo stesso approccio con un’altra ragazza di 15 anni. La Procura di Piacenza aveva chiesto il giudizio immediato, dopo due settimane la difesa, rappresentata dall’avvocato Paolo Veneziani, ha chiesto di procedere con il rito abbreviato, che consente la riduzione di un terzo della pena. L’udienza si terrà in tribunale il prossimo 25 gennaio davanti al giudice Gianandrea Bussi.
Il professore, che attualmente si trova agli arresti domiciliari, era stato arrestato dalla polizia con pesanti accuse: atti sessuali con una minore di 16 anni, aggravati ulteriormente dal suo ruolo d’insegnante e tentati atti sessuali sempre con una minore di 16anni. La quattordicenne che aveva intrapreso con l’uomo una relazione si è costituita parte civile, assistita dall’avvocato Paolo Cattadori.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE