Provincia

È morta Margherita, la proprietaria di “Nonna Quercia”

12 dicembre 2012

Margherita Strazzoni, 85 anni, era per tutti la custode fedele di “Nonna Quercia”, l’albero secolare in località Opiazzi il cui caso è arrivato fino alle orecchie dell’Unione Europea, tanto la signora – descritta in paese come una “ragazza d’altri tempi, capace di lottare con i denti per ciò in cui credeva” – aveva saputo mettersi di traverso per ostacolare la realizzazione del terzo ponte sul Po. Per lei, proprietaria dell’albero, “Nonna Quercia” era diventata quasi una ragione di vita, un’amica, un figlio. Nonostante la sua età, era stata prima firmataria delle osservazioni tecniche contro l’opera (che sarà realizzata da chi rileverà la concessione per la “Piacenza Cremona Brescia” della A21). Margherita era nata a Castelvetro. Ha lottato fino all’ultimo contro una polmonite. I funerali saranno celebrati oggi, alle 14.30, nella chiesa della frazione San Pedretto.

INTERROGAZIONE ALL’UE. Intanto, la battaglia di Meggy continua. “Non si possono compromettere tre siti d’interesse comunitario e zone di protezione speciale della Rete Natura 2000, 300 ettari di aree golenali ed estese zone agricole integre, per un mero vizio di forma” commenta Andrea Zanoni, eurodeputato dell’Italia dei Valori, che ha presentato un’interrogazione alla Commissione europea sul respingimento dei ricorsi pendenti presentati dai cittadini in merito al progetto “Terzo Ponte” a Cremona da parte del Tar del Lazio.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Cultura e Spettacoli Provincia

NOTIZIE CORRELATE