Piacenza

Svelato il mistero del boato: “Era un super-petardo”

19 dicembre 2012

20121219-002207.jpg

AGGIORNAMENTO DELLE 10.00
Svelato da una cittadina il mistero del boato che ieri notte è stato udito in tutta Piacenza. Secondo questa segnalazione, il boato sarebbe stato causato dallo scoppio di un maxi-petardo fatto esplodere da alcuni ragazzini.

Gentilissimi,
in quanto testimone visiva di ciò che è accaduto nella notte del 18 dicembre 2012, vi prego di comunicare e tranquillizzare la gente sul boato di ieri sera. E’ stato lanciato un petardo fatto in casa (molto grosso) acceso da uno più piccolo lanciato per centrare quello più grosso. Il tutto è avvenuto in via Anguissola, vicino al 118. L’atto è stato compiuto da 5 o 6 ragazzini che poi hanno riso di gusto e sono scappati appena ci hanno visti. Io, il mio compagno e i nostri amici lo abbiamo visto scoppiare e non è stato piacevole. Abbiamo già informato la polizia, venuta sul luogo pochi minuti dopo lo scoppio. Ci terrei che venisse pubblicato il vero motivo dello scoppio in quanto tutta Piacenza si sta allarmando.

Lettera firmata

NOTIZIA DELLE 0.22
Un misterioso boato ha scosso la notte di Piacenza. Poco prima della mezzanotte di ieri un forte scoppio è stato udito in tutta la città, dalla Besurica alla stazione, persino a San Rocco al Porto, nel Lodigiano. Non si conosce ancora cosa lo abbia provocato, visto che nè le forze dell’ordine, nè gli operatori del soccorso sono intervenuti o hanno ricevuto segnalazioni. A quanto pare il boato sembrava provenire dalla zona dello stadio, escluse per il momento alcune ipotesi credibili come lo scoppio di una abitazione dovuta alla fuga di gas oppure un bancomat fatto saltare con l’acetilene. Forse nella giornata di oggi le forze dell’ordine riusciranno a fare chiarezza.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery